Permessi di Soggiorno e Residenza

  • Il Decreto Delegato 63/2014 e la successiva Legge 115/2017, hanno introdotto alcune interessanti possibilità per gli imprenditori che investano a San Marino anche dal punto di vista della possibilità di risiedere in Repubblica. Questa possibilità è estesa anche ai dirigenti, ai ricercatori e ai relativi familiari.

    Anche il Decreto Delegato N. 116/2014 fornisce interessanti possibilità in questo senso agli imprenditori che rientrino nei progetti di “Start Up ad Alta Tecnologia“.

    Abbiamo qui di seguito riportato alcuni punti salienti dei due decreti che possono comunque essere scaricati per intero attraverso i link forniti.

  • 5

    modi per ottenere la residenza a San Marino

Incentivi per l’ottenimento della residenza a San Marino

Chi apre una società a San Marino, può richiedere ed ottenere la residenza se detiene almeno il 51% delle quote sociali. Può essere concesso un numero massimo di residenze pari a 50 l’anno, anche in caso di impresa già esistente a condizione che:

    • sia assunto almeno un dipendente dalle liste di avviamento al lavoro a tempo indeterminato se l’attività riguarda uno dei settori da incentivare (indicati nel Decreto Delegato 119/2017).
    • oppure siano assunti almeno 3 lavoratori dipendenti dalle liste di avviamento al lavoro a tempo indeterminato se l’attività non riguarda settori da incentivare.
Scarica qui la Legge N. 115 del 29/09/17
  • Residenza automatica per investitori

    Possono accedere al regime semplificato per l’ottenimento della residenza speciali categorie di persone (gli imprenditori, alcune figure dirigenziali, i ricercatori necessari all’avvio di specifici progetti dell’azienda e rispettivi familiari) a condizione che vengano assunte dalle liste di avviamento almeno 5 dipendenti full-time a tempo indeterminato. In caso di un numero di dipendenti maggiore di 5, è richiesto che almeno il 50% sia proveniente dalle liste di San Marino.
    Per il perfezionamento della procedura è inoltre necessario acquistare un immobile di valore minimo di 300.000 Euro oppure costituire una garanzia reale di pari valore.

    Scarica qui la Legge N. 115 del 29/09/17
  • Residenza elettiva

    Nell’Art. 19 della Legge 94/2017, si parla del Congresso di Stato che ha facoltà di concedere la residenza elettiva allo straniero che effettui e mantenga a proprio nome, fino al consolidamento della residenza (10 anni), una o entrambe le tipologie seguenti di investimento in territorio:

    • acquisto a titolo oneroso per il prezzo non inferiore ad 500.000 Euro di fabbricato o porzione
      di fabbricato da destinare ad abitazione propria o del proprio nucleo familiare.
    • deposito infruttifero e vincolato per la durata di 10 anni non inferiore a 600.000 Euro in titoli emessi dallo Stato sammarinese o in un fondo appositamente istituito dall’Ecc.ma Camera.
    Scarica qui la Legge N. 94 del 07/08/17

Permesso di soggiorno per motivi imprenditoriali

Possono ottenere il Permesso di Soggiorno per motivi imprenditoriali i soci che detengono almeno il 25% delle quote societarie, l’Amministratore Unico o il Presidente del C.d.A, di società che operino nei seguenti settori: beni o servizi tecnologici, economia verde, arti e cultura, servizi di sviluppo, marketing, ricerca o formazione, produzione a basso impatto ambientale, sanitaria e farmaceutica.
Per ottenere il permesso di soggiorno è altresì necessario stipulare una idonea polizza assicurativa sanitaria presso un’agenzia sammarinese, con copertura annua minima di 30.000 Euro.

Residenza speciale per dipendenti di Imprese Start Up ad alta tecnologia

Amministratori e soci che sono dipendenti delle Start Up ad alta tecnologia possono richiedere, per se stessi e per i propri famigliari, la residenza alla “Commissione Consiliare Permanente Affari Esteri, Emigrazione ed Immigrazione” secondo le disposizioni di cui alla Legge 118/2010 e successive modifiche.
La durata del permesso di soggiorno è di 1 anno ed è rinnovabile annualmente. Lo straniero in possesso di permesso di soggiorno speciale per Start Up ad alta tecnologia non ha diritto all’erogazione di prestazioni sanitarie gratuite né di alcuna prestazione di tipo economico o assistenziale da parte dell’Istituto per la Sicurezza Sociale e dello Stato.
I lavoratori provenienti da Paesi non inclusi nello spazio Schengen devono essere muniti di visti di ingresso in tale spazio.
Il richiedente deve quindi formulare apposita domanda scritta alla Gendarmeria – Ufficio Stranieri, esibendo tutti i documenti necessari.

Scarica qui la Legge N. 118 del 28/06/10